Fotografo, videomaker, giornalista, regista, performer, project manager, art director…
Un po’ di tutto questo. È impossibile definire con una sola parola la mia professione.

 2017
– Ho curato la mostra “La valise romaine” alla MaMo Temporary Gallery di Arles.
– Ho ideato e realizzato “Dialogo tra un fotografo e un catalogatore”.
– Ho ideato e realizzato “Dialogo tra un fotografo e un avvocato”.
–  Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”.
Ho ideato, realizzato e curato il libro “Mucha Mierda”. Un libro fotografico di oltre 200 pagine.

2016
– Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”.
– Ho ideato e curato il libro “14 fotografi in cerca d’autore”: Un volume con 200 immagini  di scrittori italiani realizzate tra il 1979 e il 2016 dai fotografi dell’agenzia fotogiornalistica Rosebud2.

2015
– Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”.

2014
– Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”.

2013
– Direttore creativo della Galerie du Refuge ad Arles.
– Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”.

2012
– Ho fondato Rosebud2 con Graziano Arici e Vanna Daccò.
– Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”

2011
– Workshop sulla fotografia di scena all’Accademia della Scala di Milano: “In teatro come in guerra”

2009
– Dopo la chiusura di Grazia Neri ho fondato, insieme ad altri 13 fotografi, Blackarchives. Un’agenzia giornalistica di cui sono stato membro del CdA e responsabile del settore web.
–  Tutte le mie fotografie che erano custodite negli archivi Grazia Neri vengono donate al MuFoCo il Museo della fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo.
– Ho scritto (fino al 2011) per il sito di Panorama recensioni e articoli su mostre, libri, eventi relativi al mondo della fotografia.

– Ho scritto e curato, insieme a Cristian Pozzer, Fotografi in Mostra. Foto, interviste e ricordi dei fotoreporter che ogni anno coprono la Mostra del Cinema di Venezia.

2008
– Ho creato insieme a Paolo Papi, Your Space, una collana editoriale sui luoghi della contemporaneità raccontati da chi li frequenta. Primo titolo “Nordest Caffè”.
– Ho girato Do you like yourself?, un corto ispirato al dating on line.
– Ho realizzato, insieme a Cristian Pozzer, Flu. Un progetto nato per far conoscere i contenuti realizzati da autori non professionisti a pictures editor, redazioni televisive, creativi pubblicitari…

2007
– Durante la 64. Mostra del Cinema di Venezia, ho realizzato Camera at work. Una performance dove  una fotocamera senza operatore veniva accreditata ai photocall (sponsor tecnico Canon Italia).
– Ho tenuto un workshop a Pisa durante il Corso di formazione “Educatodica”: “Analisi della modalità d’uso, delle tecniche di ripresa tramite la telecamera del telefono cellulare”

2006
– Ho realizzato due volumi della serie Vedere capire per la casa editrice Apogeo: “Fare foto con il telefonino” e “Fare video con il telefonino”
– Ho tenuto un workshop al Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano su “Nuova Creatività nel cinema e nella televisione”
– Ho tenuto tre lezioni all’Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’Economia, su “Telefonini e nuova creatività”.
–  Alcune mie foto realizzate con il telefono cellulare vennero acquisite e esposte nella collezione permanente del MNAF, il Museo Nazionale Alinari della Fotografia di Firenze

2005
– Ho scritto e diretto, con Barbara Seghezzi, Nuovi Comizi d’Amore, un remake del film “Comizi d’Amore” di Pier Paolo Pasolini. Il film, una indagine sulla sessualità degli italiani, è il primo lungometraggio al mondo (93 minuti) girato con la videocamera di un telefono cellulare. “Nuovi Comizi d’Amore” è stato proiettato al MoMA di New York nel 2008, al Festival di Zurigo e all’IDFA di Amsterdam nel 2006.
– Ho realizzato Makadam TV, la prima  Web TV che trasmetteva 24 ore su 24 cortometraggi, rubriche e reportage realizzati dagli utenti con il proprio telefonino

2004
– Ho scritto il primo manuale al mondo per utilizzare il cellulare come macchina fotografica: Un attimo per cogliere l’attimo (sponsor Epson e Nokia);. Nel 2005 il libro è stato tradotto in lingua inglese e distribuito da Nokia in tutta Europa con il titolo Tips for snaps.
– Workshop alla FNAC di Milano, “Il mondo digitale”.
– Mostre interattive. Ho ideato e realizzato, insieme a Cristian Pozzer, per Emage un nuovo modo di concepire una mostra fotografica. Il pubblico oltre a essere spettatore era anche curatore e autore della mostra.

2003
– Ho ideato, con Michele Neri, e diretto (fino al maggio 2005) il mensile freepress Makadam, il primo magazine al mondo realizzato con testi e foto scattate dagli stessi lettori.

2002
– Ho fondato, insieme a Michele Neri, Makadam. Un progetto creato per dare visibilità alle immagini realizzate dagli utenti di cameraphone.
– 59. Mostra del Cinema di Venezia. Ho realizzato il primo reportage professionale al mondo utilizzando esclusivamente un telefonino dotato di fotocamera (in partnership con Nokia e Vodafone). Il risultato è stato pubblicato nel libro Scatti facili edito da Emage.
– Ho collaborato (fino al 2004), come video giornalista con il sito mondadori.it

2001
– Ho lavorato come videogiornalista per il sito internet del Corriere della Sera. Oltre a realizzare interviste a personaggi del mondo della cultura ho coperto il Festival di Cannes, la Mostra del Cinema di Venezia, il G8 di Genova… Per lo stesso sito ho anche ideato e realizzato nuovi format multimediali.

– Insieme a Multigram Communication e a Emage, ho realizzato e diretto Kilo, un sito dove gli utenti potevano caricare i propri filmati e condividerli con gli altri utenti della comunità.
– Direttore di Emage (fino al 2005), il laboratorio multimediale dell’agenzia Grazia Neri.

1997
– Durante la Biennale Arte di Venezia ho realizzato Selfportraits una serie di autoritratti di artisti.

1996
– Fondatore con Graziano Arici e Francesco Gorup de Besanez e direttore, fino al 1997, di Rosebud, la prima agenzia fotografica on line specializzata in immagini del mondo della cultura.

1995
Durante la 52. Mostra del Cinema di Venezia, sono stato il primo fotografo in Italia a fare un reportage usando esclusivamente una macchina fotografica digitale, la Canon EOS DCS3.

1994
– Giornalista Professionista.

1988
– Fotografo di staff (fino al 1994) del TV Radiocorriere, il magazine della RAI Radio Televisione Italiana.

1990
– Sono stato invitato dalla Collins a partecipare al progetto “A day in the life of Italy” insieme ad altri 100 fotografi provenienti da vari paesi del mondo.

1986
– Giornalista Pubblicista.

1984
– Inizia una collaborazione con Grazia Neri che gestisce la comercializzazione delle mie immagini fino al la chiusura dell’agenzia nel 2009.

1983
– Titolare rubrica di fotografia sulla rivista “Fare Musica” del gruppo editoriale Publitarget.
– Collaborazione fissa (fino al 1986) con il mensile di musica classica “Piano Time” del gruppo editoriale Publitarget.

1981
– Due miei ritratti – Eduardo De Filippo e Giorgio Strehler – sono apparsi nei “Grandi fotografati dai grandi” edito dal gruppo editoriale L”Espresso.

1979
– Ho avviato una collaborazione con L’Espresso producendo servizi su personaggi del mondo della musica, della letteratura, dell’arte e della cultura in genere.

1974
– Fotografo e fondatore (insieme a Roberto Pieributi) della agenzia pubblicitaria “Freelance” di Roma.

 

Vivo e lavoro a Arles, nel Sud della Francia.